Provvidenze a favore del personale in servizio, di quello cessato dal servizio e delle loro famiglie

Le provvidenze di cui al presente provvedimento sono concesse con decreto direttoriale, previa valutazione delle domande da parte di una apposita Commissione appositamente istituita. Art.2 Beneficiari Il personale dipendente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in servizio alla data dell’evento, con contratto a tempo indeterminato, negli Uffici o nelle Istituzioni Scolastiche della Regione Campania, nonché quello cessato dal servizio nei medesimi Uffici ed Istituzioni Scolastiche nei 12 mesi antecedenti la data di presentazione della domanda di sussidio nei casi e secondo le modalità di seguito indicate purché il reddito complessivo annuo lordo del nucleo familiare, determinato con l’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) dell’anno precedente a non sia superiore a € 30.000. Art.3 Eventi considerati Verranno presi in considerazione casi di decesso, di malattia ed interventi chirurgici di particolare gravità, che abbiano colpito il dipendente in servizio, il dipendente cessato dal servizio ovvero i familiari inclusi nel nucleo familiare e verificatisi dal 11/09/2019 al 31/10/2020. In particolare: 1) Decessi del dipendente, del coniuge o dei figli inclusi nel nucleo familiare del richiedete; 2) Malattie ed interventi chirurgici di particolare gravità, da cui sono derivate spese per cure mediche e di degenza effettivamente sostenute e non rimborsate da Enti pubblici o società di assicurazione Restano escluse: * le spese non strettamente connesse alle esigenze di cura delle malattie e degli interventi chirurgici sostenuti (es.: viaggi, pernottamenti, telefonate, ristori, etc.); * le spese relative ai tickets per farmaci La spesa minima per la quale è consentita inoltrare la domanda di sussidio è fissata in € 1.000, determinata da un’unica patologia. Art.4 Modalità di presentazione delle domande Le domande, considerata la necessità della programmazione dei lavori, devono essere inoltrate improrogabilmente

entro il 31/10/2020, direttamente all’indirizzo mail domenico.venosi1@istruzione.it.